Está en la página 1de 1

PUMS – PIANO URBANO MOBILITÀ SOSTENIBILE – DOCUMENTO DI PIANO

2 IL PROCESSO DI FORMAZIONE DEL PIANO


Con deliberazione della Giunta Comunale n. 2342 del 9/11/2012 sono state approvate le
Linee di Indirizzo per il riavvio, da parte del Settore Pianificazione e Programmazione
Mobilità del Comune di Milano, del procedimento di aggiornamento del Piano Urbano
della Mobilità (PUM) e della relativa Valutazione Ambientale Strategica (VAS).
La fase di elaborazione e redazione del Piano è stata pertanto affiancata dal processo di
VAS, il quale ha supportato lo sviluppo del piano fin dai suoi momenti iniziali,
permettendo l’integrazione dei principi di sostenibilità ambientale in fase di impostazione
e delle valutazioni dei possibili effetti ambientali svolte in parallelo alle elaborazioni per la
definizione degli scenari di piano. La descrizione dell’intero processo è contenuta nel
Rapporto Ambientale, messo a disposizione e pubblicato insieme al presente
Documento di Piano.
Oltre al percorso di consultazione previsto dalla VAS (paragrafo .2.2), lo sviluppo del
PUMS si è avvalso di incontri di confronto, con attori istituzionali e stakeholders, che
hanno rappresentato un elemento fondante per l’individuazione delle strategie e delle
azioni di piano.
Nei successivi paragrafi si illustrano i diversi percorsi di condivisione e partecipazione
effettuati.

2.1 PERCORSO DI PARTECIPAZIONE E CONSULTAZIONE


Il processo di elaborazione e condivisione del PUMS ha generato un confronto aperto
all’interno e all’esterno dell’Amministrazione, coinvolgendo enti e associazioni, portatori
di interessi e comitati di cittadini.

Il percorso di condivisione e indirizzo


Il processo di impostazione ed elaborazione del PUMS è stato condiviso innanzitutto
all’interno del Comune di Milano, in un confronto coordinato dal Settore Pianificazione e
Programmazione Mobilità e AMAT, che ha coinvolto altri settori tecnici della Direzione
Centrale Mobilità, Trasporti, Ambiente e Energia competenti sulle tematiche trattate nel
piano. Le società partecipate del Comune, in particolare MM e ATM, hanno contribuito
all’approfondimento di temi specifici di loro competenza.
A questo scopo, nella fase di elaborazione, sono stati organizzati diversi incontri
finalizzati alla condivisione delle Linee di Indirizzo e delle strategie.
I temi ritenuti prioritari e trattati sono stati:

 valutazione della domanda di mobilità;


 rete ferroviaria;
 aree di trasformazione;
 trasporto pubblico locale;
 ciclabilità;
 pedonalità;
 politiche per la gestione della domanda;
 logistica delle merci.

Successivamente, il consolidamento dello scenario di riferimento e lo sviluppo delle


alternative di piano, nonché l’individuazione di progetti e politiche proposti nel PUMS,

17/362

Intereses relacionados