Está en la página 1de 38

Per le assicurazioni di Responsabilità Civile

Veicoli a motore e Natanti

- Valide dal 01/02/2013 -

Mod. 50662 ed. 02/2013

Parte I: TARIFFA «VEICOLI A MOTORE»

VEICOLI A
MOTORE

Parte I: TARIFFA «VEICOLI A MOTORE»

Indice
CAPO I:

NORME COMUNI A TUTTI I SETTORI

1

MASSIMALI DI GARANZIA

1

1)

Durata dei contratti

1

2)

Premio

1

3)

Esenzione Imposte

2

4)

Rischi di durata inferiore a un anno

2

5)

Applicazione degli sconti tecnici e dei soprapremi

2

6)

Veicoli azionati elettricamente

2

7)

Targhe “PROVA”:

3

a) Autoveicoli in genere

3

b) Motoveicoli e Ciclomotori

3

c) Rimorchi in genere - Rischio statico

3

d) Macchine operatrici

3

e) Macchine agricole

3

8)

Veicoli circolanti con targa provvisoria e muniti di foglio di via

3

9)

Veicoli targati C.R.I.

4

10)

Veicoli immatricolati all’estero

4

11)

Veicoli con targa estera

4

12)

Veicoli per trasporto promiscuo di persone e di cose

4

13)

Proprietario di rimorchio diverso da quello della motrice - Estensione
dell’assicurazione al rischio della circolazione

5

Autoveicoli e motoveicoli di interesse storico e collezionistico iscritti nei
registri Automotoclub Storico Italiano (ASI), Storico Lancia, Italiano Fiat,
Italiano Alfa Romeo (legge 28 febbraio 1983, n. 53), Storico FMI (legge 1
agosto 2003, n. 214) e del Centro Storico della Direzione generale della
M.C.T.C.

5

15)

Assicurazione di secondo rischio

5

16)

Veicoli a motore soggetti all’obbligo di assicurazione non contemplati in
alcun settore di tariffa e/o rischi con carattere di particolarità o
eccezionalità

5

17)

Rinunce alla rivalsa

5

18)

Rischi derivanti dalla proprietà dei veicoli locati in leasing

6

14)

CAPO II:

NORME RELATIVE AI SETTORI I E II

7

19)

Definizioni

7

20)

Fidelizzazione

7

21)

Maggiorazione del premio per l’età dell’intestatario al P.R.A.

7

22)

Intestatario al P.R.A. società

7

23)

Locazione di autovetture senza conducente

7

miniscuolabus.Miniscuolabus 8 28) Tariffe applicabili 8 a) Bonus/Malus 8 b) Bonus/Malus con Franchigia 8 c) Tariffe applicabili in base al parametro della potenza del veicolo 8 Passaggio di forma tariffaria 9 29) CAPO III: NORME RELATIVE AL SETTORE III 10 30) Definizioni 10 31) Autobus con rimorchio 10 32) Rimorchi . 2 D.rischio della circolazione 7 25) Rimorchi di autovetture .Rischio statico 13 44) Trasporto anche occasionale di merci pericolose lubrificanti e sostanze radioattive 13 45) Estensione dell’assicurazione alle operazioni di carico e scarico 13 46) Terzi trasportati . 11 b) Franchigia 11 Passaggio di forma tariffaria 11 40) CAPO IV: NORME RELATIVE AL SETTORE IV 12 41) Definizioni 12 42) Veicoli con rimorchio .Danni corporali causati alle persone trasportate non addette all’uso del veicolo o al trasporto delle cose 13 47) Autocarri adibiti al trasporto di persone 14 48) Noleggio o locazione 14 .rischio della circolazione 12 43) Rimorchi .Rischio statico 8 26) Autovetture aziendali adibite a uso proprio date in uso a dipendenti o collaboratori 8 27) Scuolabus . istituti religiosi. autobus e autocarri eccezionalmente autorizzati al trasporto di persone ed esclusivamente destinati a rilevare o restituire al domicilio il personale dipendente da aziende o enti e autoveicoli speciali per portatori di handicap con più di 9 posti 11 37) Autobus adibiti esclusivamente a scuola guida 11 38) Treni lillipuziani (su ruote gommate) 11 39) Tariffe applicabili 11 a) Tariffa fissa.M. di cura.Parte I: TARIFFA «VEICOLI A MOTORE» 24) Autovetture con traino . 18 aprile 1977). scuolabus (art.Rischio statico 10 33) Autocarri eccezionalmente autorizzati al trasporto di persone 10 34) Autobus e filobus in servizio pubblico urbano 10 35) Autobus e filobus in servizio di linea extra-urbano 11 36) Autobus adibiti a servizio di alberghi.

Motocicli e motocarrozzette 18 c) No Claims Discount .Parte I: TARIFFA «VEICOLI A MOTORE» 49) Autocarri adibiti esclusivamente a scuola guida 14 50) Autocarri adibiti esclusivamente al trasporto di marmi in blocco 14 51) Trattori stradali destinati esclusivamente al traino di rimorchi e semirimorchi 15 Veicoli attrezzati e adibiti a uso speciale o per trasporti specifici.Ciclomotori 18 57) Passaggio di forma tariffaria 18 58) Motocarrozzette da noleggio con conducente o a uso pubblico 18 59) Locazione di ciclomotori. motocicli e motocarrozzette senza conducente 18 60) Motoslitte 19 61) Motocicli adibiti esclusivamente a scuola guida 19 NORME RELATIVE AL SETTORE VI 20 62) Definizioni 20 63) Macchine operatrici e carrelli 20 64) Gatto delle nevi 20 65) Macchine su cingoli 20 66) Macchine operatrici e carrelli trainati .Rischio statico 20 CAPO VII: NORME RELATIVE AL SETTORE VII 21 67) Definizioni 21 68) Macchine agricole 21 69) Rimorchi .I.R. 15 Tariffe applicabili 16 a) Tariffa con maggiorazione del premio per sinistrosità “Peius” 16 b) Bonus/Malus 16 c) Franchigia 16 Passaggio di forma tariffaria 17 52) 53) 54) CAPO V: NORME RELATIVE AL SETTORE V 18 55) 18 56) CAPO VI: Definizioni Tariffe applicabili: 18 a) Bonus/Malus .Rischio statico 21 CAPO VIII: NORME RELATIVE ALLE CARTE VERDI 70) Durata 22 22 .Ciclomotori 18 d) No claims discount con franchigia . compresi quelli targati C.Motocicli e motocarrozzette 18 b) Bonus/Malus con franchigia .

Parte I: TARIFFA «VEICOLI A MOTORE» ALLEGATO “A” Parte II: TARIFFA NATANTI 24 .

Nelle assicurazioni a massimale unico la somma relativa rappresenta il limite fino al quale l’Impresa è obbligata per ogni sinistro. Massimali diversi da quelli previsti in tariffa devono essere sottoposti alla Direzione. E’ ammesso il frazionamento: − trimestrale. qualunque sia il numero delle persone decedute. 2) Premio Tutti i premi indicati nelle presenti norme tariffarie sono al netto del contributo al Servizio Sanitario Nazionale (SSN) e delle imposte.000.000.00 per sinistro. Gli stessi sono riferiti a un intero periodo annuo di assicurazione e rappresentano l’importo complessivo netto dovuto dal Contraente. ferite o danneggiate in cose o animali di loro proprietà. − semestrale.000. detto periodo può essere frazionato secondo la rateazione prevista in contratto.00 per cose ed animali è riservato ad autovetture e relativi rimorchi.000. 1) Durata dei contratti Non sono ammesse durate maggiori di un anno più frazione.00 e a € 100. con l’aumento del 3%. Euro 50. comprensivo dell’aumento per frazionamento e delle altre garanzie di polizza. le somme massime per le quali l’Impresa è obbligata sono quelle precisate rispettivamente sotto la lettera (b) “per persona” e sotto la lettera (c) “per cose e animali”.00 per persona ed Euro 5.000. qualunque sia il numero delle persone decedute. Per contratti stipulati per durata inferiore a un anno valgono le disposizioni della successiva norma 4. pag. I massimali minimi riferiti ai vari tipi di veicoli sono riportati nella “Tabella” allegato “A” (v. La frazione di anno deve costituire periodo assicurativo iniziale. Nell’assicurazione a massimale tripartito la somma più elevata (a) rappresenta il limite fino al quale l’Impresa è obbligata per ogni sinistro. esclusi gli usi noleggio libero e noleggio con conducente e gli autotassametri. − quadrimestrale. Limitatamente alle autovetture e agli autotassametri con frazionamento quadrimestrale. il premio di rata .NORME COMUNI A TUTTI I SETTORI MASSIMALI DI GARANZIA I massimali fissano le somme sino a concorrenza delle quali l’Impresa presta l’assicurazione. Capo I: Norme comuni a tutti i settori 1 .000. che in funzione della tipologia di rischio .00.00 per i ciclomotori. Il massimale di Euro 55. non potrà essere inferiore a € 50. mentre. 25). per ciascuna persona o per cose o animali colpiti in uno stesso sinistro. l’importo imponibile di rata. ferite o danneggiate in cose o animali di loro proprietà.in caso di accettazione procederà di volta in volta alla loro quotazione. con l’aumento del 4%.non potrà essere inferiore a € 500.come sopra definito .Parte I: TARIFFA «VEICOLI A MOTORE» Capo I . motocicli e ciclomotori. non è ammesso il frazionamento trimestrale per i nuovi contratti relativi ai veicoli dei settori: I Autovetture e II Autotassametri. con l’aumento del 5%.

ridotti del 50%. Di conseguenza per le assicurazioni stipulate successivamente nella forma “Bonus/Malus” o “No claims discount” per lo stesso veicolo si applica il premio relativo alla medesima classe di merito cui era stato assegnato il precedente contratto temporaneo.esclusi i carrelli ... 5) Applicazione degli sconti tecnici e dei soprapremi Nel caso di più sconti tecnici e soprapremi ciascuno si calcola sull’ammontare risultante dall’applicazione dei precedenti. II. con una maggiorazione pari al 15% del premio annuo. i criteri per l’assegnazione del contratto alla classe di merito in base alla quale è computato il premio sono quelli stabiliti dalle Condizioni speciali . senza però l’applicazione delle regole evolutive alla scadenza del contratto stesso. Tale norma è estesa ai veicoli targati AFI per i quali l’esenzione è limitata a un solo veicolo per contraente. ove prevista. “Bonus/Malus” con o senza franchigia e “No claims discount” con o senza franchigia. 6) Veicoli azionati elettricamente Si applicano i premi previsti per i settori III (esclusi filobus).Parte I: TARIFFA «VEICOLI A MOTORE» In caso di rinnovo del contratto il frazionamento previsto non viene modificato anche se l’importo di rata è inferiore ai minimi di cui sopra. e il veicolo assicurato sia immatricolato rispettivamente con targa RSM o SCV.. Non sono comunque ammesse assicurazioni temporanee di durata superiore a 10 mesi. Marino o nello Stato Città del Vaticano. 4) Rischi di durata inferiore a un anno Per le assicurazioni stipulate per un periodo di tempo continuativo inferiore a un anno è dovuto un rateo di premio corrispondente al periodo di tempo per il quale dovrà valere la garanzia. IV. Non sono ammesse proroghe. in caso di diminuzione di premio non si procede invece al conguaglio di detta maggiorazione. É ammessa la cessione del contratto.deve essere applicato il “Peius” qualora risulti dovuto come previsto dalla Condizione speciale . Capo I: Norme comuni a tutti i settori 2 . IV e V stipulate nella forma “Bonus/Malus” o “No claims discount”. Le assicurazioni di rischi di durata inferiore all’anno. “ Maggiorazione del premio per sinistrosità”. possono essere stipulate soltanto nella forma tariffaria indicata nell’attestazione rilasciata dal precedente assicuratore. Per le assicurazioni dei veicoli dei settori I. che dovrà essere esibito all’assicuratore. il contratto è esente da imposte sull’assicurazione e dal contributo al Servizio Sanitario Nazionale. 3) Esenzione Imposte Qualora il Contraente risieda o abbia sede legale nella Repubblica di S.. Sono ammesse variazioni di rischio unicamente nel caso di reimmatricolazione del veicolo. che siano già stati in precedenza assicurati.. Qualora la variazione comporti aumento di premio si procede al conguaglio anche della maggiorazione del 15%. Per le assicurazioni di veicoli destinati al trasporto di cose . V e VII..

conto proprio .500. il massimale assicurato non può essere. n.Parte I: TARIFFA «VEICOLI A MOTORE» 7) Targhe “PROVA” (autorizzazione per la circolazione di prova .000. b) Motoveicoli e ciclomotori (artt. 99 del Codice della Strada).Rischio statico Qualora l’autorizzazione venga rilasciata esclusivamente per rimorchi in genere. 54 del Codice della Strada) Qualora l’autorizzazione venga rilasciata per autoveicoli in genere. inferiore a € 7. € 6.500.00 per cose e animali.000.000.di peso complessivo a pieno carico da oltre 240 fino a 360 q. € 6. Si applicano i premi previsti per gli autocarri . per ciascuna targa..000.000. Si applicano i premi previsti per i motocarri di cilindrata da oltre 150 fino a 250 cc. 8) Veicoli circolanti con targa provvisoria e muniti di foglio di via (art. per ciascuna targa.00 per cose e animali.00 per sinistro.00 per cose e animali. il massimale assicurato non può essere.00 per persona e € 1.500.motoveicoli: pari al 15% del premio annuo corrispondente a quello della classe 14 prevista dalla tariffa “Bonus/Malus” in vigore. 58 del Codice della Strada) Si applica quanto stabilito alla precedente lettera a).00 per sinistro.R.art. comunque non superiore a 60 giorni (art. 56 del Codice della Strada) . 52 e 53 del Codice della Strada) Qualora l’autorizzazione venga rilasciata per soli motocicli. motocarri o ciclomotori.000. il massimale assicurato non può essere.00 per persona e € 1.500.000. c) Rimorchi in genere (art. 973) Per i veicoli che circolano con targa provvisoria e muniti di foglio di via può essere stipulata assicurazione esclusivamente con durata corrispondente al periodo di validità del predetto foglio di via. “Bonus/Malus”. inferiore a € 7.000. per ciascuna targa. Il premio da applicare è: a) per i Settori I.000. Non si applicano le regole evolutive di cui alla Condizione speciale . 24 novembre 1970.000.00 per persona e € 1. d) Macchine operatrici (art. inferiore a € 7. aumentati del 16%.000. Si applicano i premi previsti per le macchine agricole (conto proprio). € 6. inferiore a € 7. primo comma. Capo I: Norme comuni a tutti i settori 3 .00 per cose e animali.000.000.500.000.500.P. e) Macchine agricole (art. per ciascuna targa.500. del D.500. ridotti del 40%..000.li inclusi... 17.00 per persona e € 1. 98 del Codice della Strada) Per le assicurazioni relative a targhe “PROVA” si applicano le seguenti condizioni particolari: a) Autoveicoli in genere (art. Si applica un premio che prescinde dalla durata del contratto. il massimale assicurato non può essere.00 per sinistro. 57 del Codice della Strada) Qualora l’autorizzazione venga rilasciata esclusivamente per macchine agricole.00 per sinistro. € 6.000. II e V .

Parte I: TARIFFA «VEICOLI A MOTORE» Qualora per particolari esigenze di sperimentazione di veicoli nuovi non ancora immatricolati l’ufficio provinciale della M.C.R. 9) Veicoli targati C. il premio da applicare è quello previsto dalla norma 4. lett.R. c. Capo I: Norme comuni a tutti i settori 4 . corrispondenti alla provincia di residenza dell’intestatario al P. 12) Veicoli per trasporto promiscuo di persone e di cose (art. lett.A. 10) Veicoli immatricolati all’estero a) Veicoli con targa estera rilasciata da altro Paese dell’U. e art. b) Veicoli con targa estera rilasciata da altro Paese non facente parte dell’U. Sono assicurabili per il periodo di permanenza nel nostro Paese. d.A. 53. b) per il Settore III: pari al 15% del relativo premio annuo base di tariffa fissa indipendentemente dal numero dei posti.E. c. si applicano le forme tariffarie del Settore I (Autovetture) e i premi previsti dallo stesso settore per i corrispondenti scaglioni di potenza e provincia di residenza dell’intestatario al P. S. 11) Veicoli con targa estera Possono essere assicurati alla duplice condizione che il proprietario: a) risulti residente o abbia sede legale in Italia. 54.E.T. Si applicano i premi della zona territoriale alla quale è assegnata la provincia di ROMA. b) Per motoveicoli destinati al trasporto promiscuo di persone e di cose si applicano i premi previsti per i motocicli di pari cilindrata. Repubblica di S. del Codice della Strada) a) Per autoveicoli destinati a trasporto promiscuo (persone e cose) di peso complessivo a pieno carico sino a 35 q. Marino. 132 del C.I.li e capaci di contenere al massimo 9 posti (compreso quello del conducente). rilasci foglio di via di durata superiore a 60 giorni. c) per tutti gli altri Settori: pari al 15% del relativo premio annuo di tariffa fissa.C. Stato Città del Vaticano. É fatto assoluto divieto di fornire copertura assicurativa per questi veicoli. nel massimo di un anno. fissato dall’art. b) documenti l’avvenuta richiesta di reimmatricolazione del veicolo in Italia.R.

00 per cose e animali.00. Nel caso di contratto con durata inferiore all’anno. 53).000. in aggiunta ad un premio base calcolato con le stesse modalità previste per la garanzia “Rischio statico”.T.00 per i motoveicoli e di € 21. 14) Autoveicoli e motoveicoli di interesse storico e collezionistico iscritti nei registri Automotoclub Storico Italiano (ASI). Il premio aggiuntivo da applicare è: a) per i Settori I e VII: − pari al 100% del corrispettivo premio riferito alla garanzia “Rischio statico”. b) Contratti con durata superiore a 10 giorni Si applicano i premi dei rispettivi settori di tariffa. Capo I: Norme comuni a tutti i settori 5 .00 per sinistro.000.000. Storico Lancia.00. il soprapremio minimo non può essere inferiore a € 26. 214) e del Centro Storico della Direzione Generale della M. Italiano Alfa Romeo (legge 28 febbraio 1983. 15) Assicurazione di secondo rischio Non è consentita la stipulazione di contratti per la copertura di secondi rischi. 16) Veicoli a motore soggetti all’obbligo di assicurazione non contemplati in alcun settore di tariffa e/o rischi con carattere di particolarità o eccezionalità 17) Rinunce alla rivalsa Il soprapremio previsto per le persone fisiche di età inferiore a 25 anni si applica anche in caso di cointestazione con altra persona fisica che abbia già compiuto i 25 anni. All’atto della stipulazione il Contraente deve esibire l’attestazione di iscrizione in uno dei registri citati nella presente norma.rischio statico” prestata congiuntamente. nel rispetto di quanto disposto dalle distinte norme di tariffa riferite ai singoli settori. € 5. nemmeno da parte dell’Impresa detentrice del primo rischio. a) Contratti con durata di 10 giorni Possono essere stipulate assicurazioni con massimale di € 6. ad eccezione di polizze a favore di Società di leasing per il rischio derivante dalla proprietà dei veicoli locati in leasing. con applicazione del premio fisso di € 13. Italiano Fiat.000.00 per persona e € 1.Parte I: TARIFFA «VEICOLI A MOTORE» 13) Proprietario di rimorchio diverso da quello della motrice . Per i massimali superiori il premio si determina applicando i coefficienti previsti dalle relative tariffe.00 per gli autoveicoli.C. n. Storico FMI (legge 1 agosto 2003. n.Estensione dell’assicurazione al rischio della circolazione Il rischio è assicurabile esclusivamente in abbinamento alla garanzia “Rimorchi .C.000. b) per tutti gli altri Settori: − soprapremio pari a € 155.000.

2) mancato rinnovo del contratto nel caso in cui. 2°comma del C odice delle assicurazioni private. Capo I: Norme comuni a tutti i settori 6 . che prevedano appendice di vincolo di privilegio a favore della Società di leasing. I contratti possono essere stipulati soltanto per una durata di 12 mesi. L’assicurazione dei rischi di cui sopra è riservata alla Direzione. secondo i criteri di cui all’art. l’Impresa procederà alla tariffazione di volta in volta. Dato il carattere di particolarità dei rischi. per tutta la durata del leasing. 3) eccezioni derivanti dal contratto stesso (esclusa quella per franchigia) che diano luogo a rivalsa nei confronti della Società di leasing ai sensi dell’art.Parte I: TARIFFA «VEICOLI A MOTORE» 18) Rischi derivanti dalla proprietà dei veicoli locati in leasing É ammessa la stipulazione di contratti per rischi derivanti alle Società di leasing. l’assicurazione è prestata per l’eccedenza rispetto a tali massimali minimi. ai sensi di legge. il locatario non riconsegni il veicolo. 144. dalla proprietà dei veicoli locati. 35. l’assicurazione è prestata per l’eccedenza rispetto a tali massimali. c) insufficienza dei massimali minimi fino a concorrenza dei quali è prevista la copertura. E’ ammessa l’assicurazione dei rischi conseguenti a: a) inoperatività del contratto stipulato dal locatario a causa di: 1) mancato pagamento del premio alle scadenze convenute. La stipulazione di detta garanzia complementare a quella di legge è subordinata all’esistenza di polizze contratte dai locatari per la circolazione dei veicoli. b) insufficienza dei massimali previsti dal contratto stipulato dal locatario. L’assicurazione dei rischi derivante dalla proprietà dei veicoli locati in leasing non assolve l’obbligo di legge per cui non si fa luogo ad emissione né di certificato né di contrassegno. in caso di liquidazione coatta dell’Impresa con la quale il locatario ha stipulato il contratto. cessata la locazione. 2° comma del Codice delle assicurazioni private.

22) Intestatario al P. 21) Maggiorazione del premio per l’età dell’intestatario al P. I “carrelli appendice”. non si applica alcun soprapremio. lett. b) Per il traino di “carrelli appendice” a non più di 2 ruote destinati al trasporto di bagagli.. anche ove l’intestatario al P.R.A.5% o del 4% per i clienti in classe di merito 1 CU. Capo II: Norme relative ai settori I e II 7 . Clienti ex Norditalia : riduzione tariffaria del 5%. 24) Autovetture con traino . società si intende qualsiasi soggetto dotato di Partita I.V. tipo B): riduzione tariffaria del 2. Per i rimorchi deve essere inoltre stipulata assicurazione ai sensi della successiva norma 25. 56 del Codice della Strada). attrezzi e simili (art.R. a) e c) del Codice della Strada. Pertanto eventuali sostituzioni effettuate prima della scadenza contrattuale. persona fisica L’eventuale aumento del premio di tariffa è dovuto per l’intera annualità assicurativa. 23) Locazione di autovetture senza conducente L’assicurazione può essere prestata solo a locatori che siano muniti della prescritta licenza per la locazione di autovetture senza conducente. al momento della sostituzione.rischio della circolazione a) Si applica un aumento sul premio quando sia dichiarato in polizza che le autovetture trainano rimorchi identificati con targa propria (caravan. facendo parte integrante del veicolo trainante.A.Parte I: TARIFFA «VEICOLI A MOTORE» Capo II .R.A. carrello tenda.R. società Per intestatario al P.A. vengono mantenute le seguenti agevolazioni: Clienti ex Levante tipo A): riduzione tariffaria del 5% o dell’8% per i clienti in classe di merito 1 CU.A.NORME RELATIVE AI SETTORI I E II 19) Definizioni I presenti settori disciplinano le assicurazioni di veicoli a motore destinati al trasporto di persone e al trasporto promiscuo di persone e di cose elencati all’art. abbia un’età per la quale la tariffa non prevede alcuna maggiorazione. non sono identificati con targa propria. saranno soggette all’applicazione di tale maggiorazione. 54. carrello portaimbarcazioni e simili). 20) Fidelizzazione In assenza di denuncia di sinistro.

e dalla durata del contratto. in: 1) Nuova Tariffa con parametro della potenza espresso in kilowatt (NKW dal 09/2012).alle polizze di nuova emissione relative ad autovetture: • di nuova immatricolazione.A. che deve essere applicata: .Rischio statico Per ogni rimorchio identificato con targa propria deve essere stipulata polizza separata e applicato un premio che prescinde dalla provincia di residenza dell’intestatario al P. si applicano i premi previsti dalla norma 36 del Settore III (Autobus). 28) Tariffe applicabili a) “Bonus/Malus” b) “Bonus/Malus con franchigia” (concedibile o rinnovabile solo in assenza di importi di franchigie non corrisposte dal Contraente/Assicurato risultanti dall’attestazione dello stato di rischio). c) Tariffe applicabili in base al parametro della potenza del veicolo Le tariffe “Bonus/Malus” e “Bonus/Malus con franchigia” si distinguono. • precedentemente assicurate presso altra Società assicuratrice.Parte I: TARIFFA «VEICOLI A MOTORE» 25) Rimorchi di autovetture . La corresponsione del separato premio su indicato è condizione essenziale per il rilascio del contrassegno e del certificato relativi al rimorchio. non si emette per il rischio statico né polizza né certificato e contrassegno. La scelta della formula tariffaria Bonus/Malus con franchigia nonché la scelta degli importi della franchigia spettano unicamente all’Assicurato.R. Per i “carrelli appendice” di cui al punto b) della norma 24. • provenienti da furto o da conto vendita non andato a buon fine. Capo II: Norme relative ai settori I e II 8 . Il pagamento del premio è ammesso unicamente in forma annuale. non trattandosi di rimorchi ma di parte integrante dell’autoveicolo trainante. 27) Scuolabus . • assunte per la prima volta dopo voltura al P. o cessione di contratto. a seconda del parametro della potenza del veicolo.Miniscuolabus Per i veicoli di capienza fino a 9 posti adibiti al trasporto di studenti che. 26) Autovetture aziendali adibite ad uso proprio date in uso a dipendenti o collaboratori Si applica un aumento del 5% sul premio dell’autovettura.R. anche con polizza temporanea.A. per effetto del trasporto specifico ottengano l’autorizzazione per un numero di posti superiori a 9.

se la polizza di nuova emissione ha effetto superiore a 22 giorni dalla data di scadenza della precedente polizza in tariffa Cavalli Fiscali o Kilowatt. demolita. alle variazioni e ai rinnovi annuali. Passaggio di forma tariffaria Il passaggio da una forma tariffaria all’altra può essere effettuato esclusivamente alla scadenza annuale del contratto. alle sostituzioni. per le quali sia presentata attestazione dello stato di rischio. • non precedentemente assicurate con la nostra Società in tariffa Cavalli Fiscali o Kilowatt (ante 09/2012). alle polizze di nuova emissione relative ad autovetture precedentemente assicurate con la nostra Società in tariffa Kilowatt (ante 09/2012). Può inoltre essere applicata in sostituzione a scadenza annuale di polizze in tariffa Cavalli Fiscali e Kilowatt (ante 09/2012). ad eccezione di quanto previsto al punto 1). riferita ad altra autovettura alienata. rilasciata dalla nostra Società. alle sostituzioni. Capo II: Norme relative ai settori I e II 9 . che può essere applicata: - 3) Tariffa con parametro della potenza espresso in kilowatt (ante 09/2012). ad eccezione di quanto previsto al punto 1). − alle sostituzioni. che può essere applicata: - - 29) alle polizze di nuova emissione relative ad autovetture precedentemente assicurate con la nostra Società in tariffa Cavalli Fiscali. alle variazioni e ai rinnovi annuali delle polizze sopraccitate. 2) Tariffa con parametro della potenza espresso in cavalli fiscali. alle variazioni e ai rinnovi annuali. ad eccezione di quanto previsto al punto 1). ad eccezione di quanto previsto al punto 1). − alle sostituzioni per cambio settore tariffario. esportata all’estero contestualmente o in data successiva alla data di scadenza della precedente polizza.Parte I: TARIFFA «VEICOLI A MOTORE» • precedentemente assicurate con la nostra Società in tariffa Cavalli Fiscali o Kilowatt. distrutta.

32) Rimorchi . destinati al trasporto di persone ed equipaggiati con più di 9 posti compreso quello del conducente (art. Per i rimorchi deve essere inoltre stipulata garanzia ai sensi della successiva norma 32. 33) Autocarri eccezionalmente autorizzati al trasporto di persone (art. Capo III: Norme relative al settore III 10 . I posti aggiuntivi (strapuntini) e i posti di servizio devono essere compresi nel computo complessivo dei posti quando sono indicati nella carta di circolazione o in un documento di autorizzazione all’uopo rilasciato dalle Autorità competenti.A. primo comma. 35. b) e l) del Codice della Strada). con un aumento del 10%. Sono “filobus” i veicoli a motore elettrico. si applica il premio relativo agli autobus. 2°comma del Codice delle assicurazioni private.R. lett. un soprapremio per ulteriori 30 posti. non vincolati da rotaie e collegati a una linea aerea di contatto per l’alimentazione. 31) Autobus con rimorchio Quando sia dichiarato in polizza che i veicoli trainano rimorchi si applica.Parte I: TARIFFA «VEICOLI A MOTORE» Capo III . 55. Sono “autobus” e “autosnodati” i veicoli destinati al trasporto di persone con più di 9 posti. 82. del Codice della Strada) Per gli autocarri e gli eventuali rimorchi eccezionalmente autorizzati al trasporto di persone in servizio continuativo. i rischi relativi a questi ultimi saranno assimilati a quelli urbani. oltre al premio della motrice. 54. o rimorchi di corrispondente capienza. 34) Autobus e filobus in servizio pubblico urbano Quando il servizio comprenda inscindibilmente linee urbane vere e proprie con percorsi anche extraurbani o infraurbani in proporzione non rilevante e comunque di lunghezza non superiore a 30 km dal capolinea urbano. L’assunzione dei rischi è riservata alla Direzione dell’Impresa che procederà alla tariffazione di volta in volta.Rischio statico Per ogni rimorchio identificato deve essere stipulata polizza separata e applicato un premio che prescinde dalla durata del contratto e dalla provincia di residenza dell’intestatario al P.NORME RELATIVE AL SETTORE III 30) Definizioni Il presente settore disciplina le assicurazioni di autobus e filobus. La corresponsione del separato premio su indicato è condizione essenziale per il rilascio del contrassegno e del certificato relativi al rimorchio. del Codice della Strada). secondo i criteri di cui all’art. per il rischio della circolazione. sesto comma. compreso quello del conducente (art.

Per i rimorchi deve essere inoltre stipulata assicurazione ai sensi della precedente norma 32 senza applicazione di riduzioni. ridotto del 50%. 37) Autobus adibiti esclusivamente a scuola guida Si applica il premio base (da 30 a 40 posti) previsto per gli autobus extraurbani. istituti religiosi. il premio deve essere calcolato in base al numero di posti a sedere e in piedi indicato dalla carta di circolazione.Parte I: TARIFFA «VEICOLI A MOTORE» 35) Autobus e filobus in servizio di linea extra-urbano Per i veicoli specificamente autorizzati al trasporto di persone in piedi. per il rischio della circolazione. 39) Tariffe applicabili a) Tariffa fissa.M. 2 D. 36) Autobus adibiti a servizio di alberghi. miniscuolabus. di cura. autobus e autocarri eccezionalmente autorizzati al trasporto di persone ed esclusivamente destinati a rilevare o restituire al domicilio il personale dipendente da aziende o enti e autoveicoli speciali per portatori di handicap con più di 9 posti Si applicano i premi riferiti agli autobus di uguale capienza in posti. 40) Passaggio di forma tariffaria Il passaggio da una forma tariffaria ad altra può essere effettuato esclusivamente alla scadenza del contratto. oltre al premio di cui sopra. 38) Treni lillipuziani (su ruote gommate) Si applica il premio base (da 30 a 40 posti) previsto per gli autobus extra-urbani delle province con punteggio più elevato. un soprapremio pari al 2% del premio stesso. Capo III: Norme relative al settore III 11 . 18 aprile 1977). ridotti del 25%. scuolabus (art. ridotto del 50%. b) Franchigia (concedibile o rinnovabile solo in assenza di importi di franchigie non corrisposte dal Contraente/Assicurato risultanti dall’attestazione dello stato di rischio). Quando sia dichiarato in polizza che l’autobus traina rimorchio si applica.

d). e). facendo parte integrante del veicolo trainante. il peso complessivo a pieno carico da considerare ai fini della determinazione dello scaglione tariffario cui assegnare il veicolo è quello che risulta in base a tale limite potenziale. 3) Ai mototrattori si applica un aumento del 5% sul premio del motoveicolo stesso. Il premio conteggiato in base alla presente norma non può essere inferiore a quello applicabile alla sola motrice. Nel caso in cui la carta di circolazione indichi un “peso” al limite potenziale. lo stesso criterio si adotta per i veicoli autorizzati al traino di caravan e simili. Per i rimorchi dei veicoli di cui sopra deve essere inoltre stipulata garanzia ai sensi della successiva norma 43. autocisterne e veicoli per usi speciali di peso complessivo a pieno carico corrispondente a quello della motrice aumentato del peso massimo rimorchiabile quale risulta dalla carta di circolazione. attrezzi e simili (art. Per la determinazione del premio si fa riferimento al solo peso complessivo a pieno carico del veicolo trainante. autocisterne e veicoli per uso speciale o per trasporti specifici si applica il premio previsto per autocarri. Capo IV: Norme relative al Settore IV 12 . e). 53 lett. si applica il premio previsto per autocarri. b) Carrelli appendice Per il traino di “carrelli appendice” a non più di due ruote destinati al trasporto di bagagli. c). 56 del Codice della Strada).rischio della circolazione a) Quando sia dichiarato in polizza che i veicoli trainano rimorchi: 1) Ad autocarri.Parte I: TARIFFA «VEICOLI A MOTORE» Capo IV . n) e 56 lett. autobotti e autocisterne di peso complessivo a pieno carico corrispondente alla tara del trattore con ralla aumentato del peso massimo rimorchiabile quali risultano dalla carta di circolazione. 52. elencati agli artt. se invece la carta di circolazione indichi la “portata” al limite potenziale (non il “peso”).NORME RELATIVE AL SETTORE IV 41) Definizioni Il presente settore disciplina le assicurazioni di veicoli a motore e di rimorchi destinati al trasporto di cose. d). con botti o cisterne incorporate. f) del Codice della Strada. f). 54 lett. 2) A trattori muniti di “ralla” per il traino di semirimorchio (autoarticolati). non si applica alcun soprapremio. d). autobotti. I “carrelli appendice”. m). h). f). i). h). Per i caravan e simili si applica la norma 24 dei Settori I e II. g). 42) Veicoli con rimorchio . per ottenere il peso complessivo a pieno carico deve essere aggiunta a tale portata la tara. autobotti. g). b). non sono identificati con targa propria. Nelle norme che seguono con i termini “autobotti” e “autocisterne” sono designati i veicoli specificamente attrezzati per il trasporto di liquidi o di gas.

anidride solforosa. n. l’assunzione dei rischi è riservata alla Direzione dell’Impresa che procederà alla tariffazione di volta in volta. 45) Estensione dell’assicurazione alle operazioni di carico e scarico (non concedibile ai veicoli di cui alle successive norme 50.Rischio statico Per ogni rimorchio identificato con targa propria deve essere stipulata polizza separata e applicato un premio che prescinde dalla durata del contratto e dalla provincia di residenza dell’intestatario al P. lubrificanti. (art. 2°comma del Codice delle assicurazioni private. gas liquidi e gas non tossici (metano. di cui alla norma 44) Si applica un aumento del 5% sul premio di tariffa. b) Eseguite anche con mezzi o dispositivi meccanici: Si applica un aumento del 7% sul premio di tariffa. dato il carattere di particolarità ed eccezionalità.A.R. 35. gas tossici e materie esplosive. La garanzia è gratuita per gli autocaravan. La corresponsione del separato premio su indicato è condizione essenziale per il rilascio del contrassegno e del certificato relativi al rimorchio. cloro.) o di materie esplosive (polvere da sparo. ammoniaca. Per i veicoli adibiti al trasporto di sostanze radioattive. ecc. 44) Trasporto anche occasionale di merci pericolose. dinamite. secondo i criteri di cui all’art. • gas tossici (acido cianidrico. ecc. 579) lubrificanti e sostanze radioattive Per l’assicurazione di veicoli adibiti al trasporto di: • liquidi corrosivi.Danni corporali causati alle persone trasportate non addette all’uso del veicolo o al trasporto delle cose (escluse merci pericolose. infiammabili e tossici. solfuro di carbonio. sostanze solide tossiche. Capo IV: Norme relative al Settore IV 13 . 1 della legge 10 luglio 1970.Parte I: TARIFFA «VEICOLI A MOTORE» 43) Rimorchi . combustibili. 51 e 52) a) Non eseguite con mezzi o dispositivi meccanici: Garanzia gratuita. 46) Terzi trasportati . propano e simili): − si applica un soprapremio del 25%. butano.): − si applica un soprapremio del 100%.

autobotti. La presente norma non si applica ai veicoli di peso complessivo a pieno carico fino a 35 q. il premio.li. Capo IV: Norme relative al Settore IV 14 . si applica la norma 33 del Settore III Autobus. ridotti del 50%. 48) Noleggio o locazione Per i veicoli dati a noleggio o locazione si applica: a) un soprapremio dell’85% sui premi di tariffa per i veicoli (autocarri.R. nella misura di cui sopra. autocisterne.di pari peso complessivo a pieno carico e provincia di residenza dell’intestatario al P. il 2% del premio relativo agli autobus o rimorchi di corrispondente capienza aumentato del 10% salvo. si applica la norma 12.conto proprio . 49) Autocarri adibiti esclusivamente a scuola guida (art. c) Per gli autocarri destinati al trasporto non contemporaneo di persone e cose di peso complessivo a pieno carico superiore a 35 q.Parte I: TARIFFA «VEICOLI A MOTORE» 47) Autocarri adibiti al trasporto di persone a) Per autocarri ed eventuali rimorchi eccezionalmente autorizzati al trasporto di persone: − se in servizio continuativo. ridotti del 50%. deve essere calcolato in base al peso a pieno carico della motrice più il peso massimo trainabile.. motocarri e ciclomotori per trasporto di cose) di peso complessivo a pieno carico fino a 35 q. Per i rimorchi deve essere inoltre stipulata assicurazione ai sensi della precedente norma 43. − se in servizio occasionale si applica. per ogni giornata di rischio. autoarticolati e autotreni assunti in Tariffa con maggiorazione del premio per sinistrosità “Peius”. Quando sia dichiarato in polizza che l’autocarro traina rimorchio.li assunti in “Tariffa Bonus/Malus”.li. si applicano i premi previsti per gli autocarri ed eventuali rimorchi (conto proprio o conto terzi) di pari peso complessivo a pieno carico e provincia di residenza dell’intestatario al P.A.A.li. L’assunzione e il rinnovo dei contratti dei veicoli della presente norma è riservata alla Direzione. ove il Contraente la richieda.R.. l’applicazione della norma 4. b) il premio riferito al trasporto per conto terzi per i veicoli di peso complessivo a pieno carico superiore a 35 q. b) Per gli autocarri destinati al trasporto promiscuo di persone e di cose di peso complessivo a pieno carico sino a 35 q. 50) Autocarri adibiti esclusivamente al trasporto di marmi in blocco Per autocarri adibiti esclusivamente al trasporto di marmi in blocco e a tal fine appositamente attrezzati e autorizzati. si applica la norma 33 del Settore III. 335 del Regolamento del Codice della Strada) Si applicano i premi previsti per gli autocarri .li.

R. . di peso complessivo a pieno carico pari al peso complessivo del trattore e del peso massimo rimorchiabile. nella determinazione del premio relativo al trattore stradale si applica la precedente norma 44. quando si tratta di: 1) ciclomotori e motoveicoli: i premi. punto 2. ridotti del 33%.Parte I: TARIFFA «VEICOLI A MOTORE» 51) Trattori stradali destinati esclusivamente al traino di rimorchi e semirimorchi (art.R.. 3) autoveicoli (esclusi autocaravan) di peso complessivo a pieno carico superiore a 35 q.. lett. del Codice della Strada) a) Quando i veicoli quali definiti all’art. ridotti del 13%. ridotti del 45%.conto proprio . previsti per gli autocarri . a) Autolettighe e autoambulanze Si applicano i premi previsti per gli autocarri . e) del Codice della Strada siano muniti del solo gancio per il traino di rimorchi (art.R. Capo IV: Norme relative al Settore IV 15 . in luogo della predetta riduzione si applica un aumento del 25%. 54.di pari peso complessivo a pieno carico e provincia di residenza dell’intestatario al P.R.li: . a).di pari peso complessivo a pieno carico e provincia di residenza dell’intestatario al P. L’assunzione dei veicoli previsti alla lettera a) della presente norma è riservata alla Direzione.A. 203 del Regolamento del Codice della Strada) Si applicano. ovvero adibiti al trasporto per conto di terzi. 56. b) Se i veicoli sono muniti anche di ralla (traino di semirimorchio) si applica la norma 42. compresi quelli targati C. previsti per gli autocarri di pari peso complessivo a pieno carico e provincia di residenza dell’intestatario al P. 2) autoveicoli (esclusi autocaravan) di peso complessivo a pieno carico fino a 35 q. Qualora il rimorchio trainato sia adibito al trasporto di merci pericolose e lubrificanti. la predetta riduzione si applica sui premi previsti per gli autocarri conto terzi. 54.per i veicoli dati a noleggio o locazione. lett. 52) Veicoli attrezzati e adibiti a uso speciale. ridotti del 33%.A.I.per i veicoli dati a noleggio o locazione. e.. ridotti del 21%.i premi.R.li: .A. lett. previsti per ciclomotori e motoveicoli per trasporto cose di pari cilindrata e provincia di residenza dell’intestatario al P..A. del Codice della Strada) si applicano i premi previsti per gli autocarri (conto proprio o conto terzi) della corrispondente provincia di residenza dell’intestatario al P..i premi.A. b) Altri veicoli attrezzati e adibiti a uso speciale (art.conto proprio . .R.

per la sola prima annualità degli importi indicati nella tabella sotto riportata.per la sola prima annualità .00 == 1. Per veicoli utilizzati da esercenti di circhi equestri o di spettacoli viaggianti. MAGGIORAZIONE DELLE FRANCHIGIE FRANCHIGIA BASE Autocarri Motocarri 75.R.li assunti con contratto di nuova emissione). il traino di “carri ordinari” nel rispetto delle norme vigenti in materia di traino. autoarticolati e autotreni di peso complessivo a pieno carico fino a 35 q. autobotti. ove del caso. ridotti del 40%.. Per veicoli già assicurati nella forma a “tariffa fissa”.00 == 500. Non è concedibile agli autocaravan. per il trasporto delle attrezzature o per uso di abitazione. b) “Bonus/Malus” (concedibile esclusivamente ad autocarri. la franchigia può essere pattuita nelle misure previste in tariffa solamente se dall’attestazione sullo stato del rischio relativa al precedente contratto non risulti l’applicazione del “Peius”. In caso di mancata presentazione dei predetti documenti o della attestazione dello stato di rischio. le franchigie dovranno essere maggiorate fermo l’ammontare del premio .Parte I: TARIFFA «VEICOLI A MOTORE» c) Veicoli utilizzati da esercenti di circhi equestri o di spettacoli viaggianti per il trasporto delle attrezzature o per uso abitazione.00 230.R.A.00 150. si applicano i premi previsti per gli autocarri . autoarticolati e autotreni di peso complessivo a pieno carico fino a 35 q.conto proprio . per i quali deve essere presentata la carta di circolazione e il foglio complementare o il certificato di proprietà ovvero l’appendice di cessione del contratto.di pari peso complessivo a pieno carico e provincia di residenza dell’intestatario al P.00 == 40.A. autocisterne. Capo IV: Norme relative al Settore IV 16 .nella misura su indicata. In caso invece di applicazione del “Peius”.li assunti con contratto di nuova emissione).00 == Dette maggiorazioni non si applicano per i veicoli di prima immatricolazione o assicurati per la prima volta dopo voltura al P.00 250. c) Franchigia (concedibile o rinnovabile solo in assenza di importi di franchigie non corrisposte dal Contraente/Assicurato risultanti dall’attestazione dello stato di rischio). la franchigia deve essere maggiorata . autobotti. compreso. in quanto la particolare attività risulti dal “nullaosta di agibilità” rilasciato dal Ministero del Turismo e dello Spettacolo.00 190. autocisterne. 53) Tariffe applicabili a) Tariffa con maggiorazione del premio per sinistrosità “Peius” (non concedibile ad autocarri.000.

Capo IV: Norme relative al Settore IV 17 .Parte I: TARIFFA «VEICOLI A MOTORE» 54) Passaggio di forma tariffaria Il passaggio da una forma tariffaria ad altra può essere effettuato esclusivamente alla scadenza del contratto.

Ciclomotori (concedibile o rinnovabile solo in assenza di importi di franchigie non corrisposte dal Contraente/Assicurato risultanti dall’attestazione dello stato di rischio). 52 e 53. aumentati del 35%. 59) Locazione di ciclomotori. c) “No Claims Discount” – Ciclomotori d) “No Claims Discount con franchigia”. nonché la scelta tra gli importi della franchigia sopra esposti spetta unicamente all’Assicurato. lett.. 57) Passaggio di forma tariffaria Il passaggio da una forma tariffaria ad altra può essere effettuato unicamente alla scadenza annuale del contratto. Il versamento del premio assicurativo è ammesso esclusivamente in forma annuale. motocicli e motocarrozzette senza conducente.A. 58) Motocarrozzette da noleggio con conducente o a uso pubblico Si applicano i premi previsti per i motocicli a uso proprio di pari cilindrata e provincia di residenza dell’intestatario al P. motocicli e motocarrozzette senza conducente L’assicurazione può essere prestata solo a locatori che siano muniti della prescritta licenza per la locazione di ciclomotori. a).NORME RELATIVE AL SETTORE V 55) Definizioni Il presente settore disciplina le assicurazioni di veicoli a motore destinati al trasporto di persone e al trasporto promiscuo di persone e di cose. b) e c) del Codice della Strada. elencati agli artt.Motocicli e motocarrozzette (concedibile o rinnovabile solo in assenza di importi di franchigie non corrisposte dal Contraente/Assicurato risultanti dall’attestazione dello stato di rischio). Capo V: Norme relative al Settore V 18 . La scelta della formula tariffaria “No Claims Discount con franchigia”.Parte I: TARIFFA «VEICOLI A MOTORE» Capo V . 56) Tariffe applicabili a) “Bonus/Malus” .R.Motocicli e motocarrozzette b) “Bonus/Malus con franchigia”. Il versamento del premio assicurativo è ammesso esclusivamente in forma annuale. La scelta della formula tariffaria “Bonus/Malus con franchigia” ovvero nonché la scelta tra gli importi della franchigia sopra esposti spetta unicamente all’Assicurato.

Parte I: TARIFFA «VEICOLI A MOTORE» Si applicano i premi dei ciclomotori e motocicli a uso proprio di pari cilindrata e provincia di residenza dell’intestatario al P. Capo V: Norme relative al Settore V 19 . facendo riferimento alla provincia di residenza del proprietario/assicurato. 60) Motoslitte Si applicano i premi previsti per i motocicli di pari cilindrata. 61) Motocicli adibiti esclusivamente a scuola guida (art.R. 335 del Regolamento del Codice della Strada) Si applicano i premi previsti per i motocicli adibiti a uso proprio.R.A.. di pari cilindrata e provincia di residenza dell’intestatario al P.A. aumentati del 100% .

si applicano i premi previsti per le assicurazioni relative ai veicoli a motore del Settore VI. si applicano i premi previsti per le assicurazioni relative ai veicoli a motore del Settore VI. Capo VI: Norme relative al Settore VI 20 . b).Parte I: TARIFFA «VEICOLI A MOTORE» Capo VI . La garanzia comprende il rischio del traino di eventuali rimorchi. • Se adibito solo a trasporto di cose.NORME RELATIVE AL SETTORE VI 62) Definizioni Il presente settore disciplina le assicurazioni dei veicoli a motore indicati all’art. 66) Macchine operatrici e carrelli trainati . aumentati del 100%. lett. • Se adibito anche a trasporto di persone o a trasporto promiscuo di persone e cose. si applicano i premi previsti per rulli compressori. aumentati del 300%. 58 del Codice della Strada. 64) Gatto delle nevi (veicolo a cingoli o a cingoli e pattini non classificabile come mezzo sgombraneve) • Se adibito esclusivamente alla battitura di terreni innevati.Rischio statico Per ogni rimorchio identificato con targa propria o telaio si applica la precedente norma 43. 114 del Codice della Strada. 65) Macchine su cingoli Si applica una riduzione del 25% sui premi di tariffa. b). 63) Macchine operatrici e carrelli L’assicurazione può essere prestata solamente per i veicoli corredati del certificato per circolare su strada previsto dall’art. lett.

NORME RELATIVE AL SETTORE VII 67) Definizioni Il presente settore disciplina le assicurazioni dei veicoli a motore elencati all’art. La corresponsione del separato premio su indicato è condizione essenziale per il rilascio del contrassegno e del certificato relativo al rimorchio. 57 del Codice della Strada. Per i rimorchi deve inoltre essere stipulata garanzia ai sensi della successiva norma 69. 69) Rimorchi . − il rischio relativo al traino di eventuali rimorchi agricoli.Parte I: TARIFFA «VEICOLI A MOTORE» Capo VII . Capo VII: Norme relative al Settore VII 21 .Rischio statico Per ogni rimorchio identificato con targa propria deve essere stipulata polizza separata e applicato un premio fisso che prescinde dalla durata del contratto. 68) Macchine agricole La garanzia comprende: − i danni alle persone trasportate nel rispetto della normativa vigente. Per le macchine su cingoli o su ruote non gommate il premio di tariffa non comprende la garanzia per danni provocati alla pavimentazione stradale.

Per i contratti di durata temporanea.NORME RELATIVE ALLE CARTE VERDI 70) Durata Non sono ammesse durate maggiori di un anno. per quelli con premio frazionato e per le carte verdi emesse nel corso di contratto. la durata di queste dovrà coincidere con quella del periodo di assicurazione in corso con premio pagato.Parte I: TARIFFA «VEICOLI A MOTORE» Capo VIII . Capo VIII: Norme relative alle Carte Verdi 22 .

.

06.000.2007.000.000. n. Lgs. 06.00 per sinistro € 5. 198 IN VIGORE DAL 11.Parte I: TARIFFA «VEICOLI A MOTORE» Allegato “A” TABELLA DEI MASSIMALI MINIMI PREVISTI DAL D.000.00 per cose e animali 23 .00 per persona € 1.2012 TIPO DI VEICOLO E USO RELATIVO Tutti i veicoli di tutti gli usi MASSIMALI MINIMI € 6.000.000.11.

Parte II: TARIFFA «NATANTI» .

V. 3 10) Targhe in prova 3 11) Hovercraft 3 12) Estensione della garanzia oltre i limiti di navigazione 3 NORME RELATIVE AL SETTORE II 4 13) Definizioni 4 14) Frazionamento del premio 4 15) Criteri di tariffazione 4 16) Rischi di durata inferiore a un anno 4 17) Natanti adibiti esclusivamente a Scuola guida 4 18) Danni a cose e animali di terzi 4 19) Danni a cose di terzi trasportati 5 20) Danni a cose e animali di terzi e danni a cose di terzi trasportati 5 21) Aliscafi 5 22) Aziende municipalizzate di trasporto 5 ALLEGATO “A” 6 .Parte II: TARIFFA «NATANTI» Indice NORME RELATIVE AI SETTORI I E II 1 MASSIMALI DI GARANZIA 1 1) Durata dei contratti 1 2) Premio 1 3) Applicazione degli sconti tecnici e dei soprapremi 1 4) Dati tecnici dei natanti 1 5) Natante che traina una chiatta sulla quale sono trasportate delle persone 2 Natanti soggetti all’obbligo di assicurazione non contemplati in alcun settore di tariffa e/o rischi con carattere di particolarità o eccezionalità 2 6) NORME RELATIVE AL SETTORE I 3 7) Definizioni 3 8) Criteri di tariffazione 3 9) Rischi di durata inferiore a un anno per i soli natanti di potenza fiscale di oltre 90 C.

6). mentre. per ciascuna persona o per cose o animali colpiti in uno stesso sinistro.) si desumono dai documenti rilasciati dall’autorità competente. che in funzione della tipologia di rischio . ciascuno si calcola sull’ammontare risultante dall’applicazione dei precedenti.Parte II: TARIFFA «NATANTI» NORME RELATIVE AI SETTORI I E II MASSIMALI DI GARANZIA I massimali fissano le somme sino a concorrenza delle quali l’Impresa presta l’assicurazione. qualunque sia il numero delle persone decedute. marchio e numero del motore. Gli stessi sono riferiti a un intero periodo annuo di assicurazione e rappresentano l’importo complessivo netto dovuto dal Contraente. 4) Dati tecnici dei natanti I dati tecnici dei natanti (potenza fiscale. ferite o danneggiate in cose o animali di loro proprietà. É ammesso il frazionamento del premio per i soli natanti del settore II. numero dei posti. ecc. Norme relative ai settori I e II 1 . Massimali diversi da quelli previsti devono essere sottoposti alla Direzione. pag. dati di iscrizione o registrazione del natante.in caso di accettazione . I massimali minimi sono riportati nella “Tabella” allegato “A” (v. le somme massime per le quali l’Impresa è obbligata sono quelle precisate rispettivamente sotto la lettera (b) “per persona” e sotto la lettera (c) “per cose e animali”. qualunque sia il numero delle persone decedute. Nell’assicurazione a massimale tripartito la somma più elevata (a) rappresenta il limite fino al quale l’Impresa è obbligata per ogni sinistro. Nelle assicurazioni a massimale unico la somma relativa rappresenta il limite fino al quale l’Impresa è obbligata per ogni sinistro.procederà di volta in volta alla loro quotazione. 3) Applicazione degli sconti tecnici e dei soprapremi Nel caso di più sconti tecnici e soprapremi. É fatto salvo quanto previsto dalle successive norme 9 e 16. 1) Durata dei contratti Il contratto non può avere durata diversa dall’anno. 2) Premio Tutti i premi indicati nelle presenti norme tariffarie sono al netto del contributo al Servizio Sanitario Nazionale (SSN) e delle imposte. ferite o danneggiate in cose o animali di loro proprietà.

2°comma del Codice delle assicurazioni private. La garanzia di responsabilità civile è estesa ai danni eventualmente cagionati a terzi dalla chiatta trainata dal natante descritto in polizza. secondo i criteri di cui all’art.nel numero risultante dai dati forniti dalle case costruttrici. che procederà alla tariffazione di volta in volta. 35. Norme relative ai settori I e II 2 .Parte II: TARIFFA «NATANTI» 5) Natante che traina una chiatta sulla quale sono trasportate delle persone (munito della prescritta autorizzazione alla navigazione rilasciata dalla competente Capitaneria di Porto) a) Nel caso di imbarcazioni fino a 25 tonnellate di stazza lorda a uso proprio o adibite alla navigazione da diporto. La garanzia copre anche le persone trasportate sulla chiatta trainata nel numero consentito dai documenti ufficiali di navigazione e . 6) Natanti soggetti all’obbligo di assicurazione non contemplati in alcun settore di tariffa e/o rischi con carattere di particolarità o eccezionalità L’assicurazione dei rischi di cui sopra è riservata alla Direzione. sempreché lo stesso sia munito della prescritta autorizzazione rilasciata dalla competente Capitaneria di Porto. o anche a noleggio con equipaggio: si applica un soprapremio del 100% sul corrispondente premio dei natanti con motore di uguale potenza fiscale.se da questi ultimi non desumibili . b) nel caso di imbarcazioni fino a 25 tonnellate di stazza lorda adibite a servizio pubblico di trasporto di persone: si applica il normale premio di tariffa con premio aggiuntivo per ogni posto.

Per i natanti in navigazione sui laghi Maggiore e di Lugano e per quelli la cui stazza lorda non risulti indicata nei documenti di identificazione del motore e del natante si ha riguardo al dislocamento. − Per garanzia limitata a un periodo di 15 giorni consecutivi. considerando sostituito al limite di 25 tonnellate di stazza lorda quello di 25 tonnellate di dislocamento. si applica il premio annuo di tariffa. 12) Estensione della garanzia oltre i limiti di navigazione I limiti di navigazione possono essere estesi. 11) Hovercraft (aeronatante su cuscino d’aria mosso a propulsione aerodinamica) Si applica il corrispondente premio dei natanti con motore di uguale potenza fiscale. 10) Targhe in prova Si applicano i premi previsti per i natanti da diporto o a uso privato di potenza da oltre 90 fino a 150 C.V. si applica il premio annuo di tariffa. − Per garanzia limitata a un periodo di 4 mesi consecutivi. La garanzia opera anche durante gli spostamenti al di fuori dell’acqua.V.Parte II: TARIFFA «NATANTI» NORME RELATIVE AL SETTORE I 7) Definizioni Il presente settore disciplina le assicurazioni dei motoscafi e delle imbarcazioni fino a 25 tonnellate di stazza lorda a uso privato o adibiti alla navigazione da diporto e motori amovibili. 8) Criteri di tariffazione I premi sono stabiliti in base alla potenza fiscale. ridotto del 20%. incluse le isole Canarie. ridotto del 60%. con applicazione di un soprapremio del 10%. Norme relative al settore I 3 . 9) Rischi di durata inferiore a un anno per i soli natanti di potenza fiscale di oltre 90 C. al Mar Nero e alle coste orientali dell’Atlantico fra Oporto e Casablanca.

nonché. 15) Criteri di tariffazione I premi sono stabiliti in base alla potenza fiscale e al tonnellaggio in stazza lorda dei singoli natanti. non si applica il premio aggiuntivo per il numero dei posti. Norme relative al settore II 4 . Per i natanti in navigazione sui laghi Maggiore e di Lugano e per quelli la cui stazza lorda non risulti indicata nei documenti di identificazione del motore e del natante si ha riguardo al dislocamento. in base al numero dei posti. si applica il premio annuo di tariffa. 17) Natanti adibiti esclusivamente a Scuola guida Si applica. non sia inferiore a € 50. con l’aumento del 3% purché l’importo imponibile di rata. comprensivo dell’aumento per frazionamento e delle altre garanzie di polizza. 14) Frazionamento del premio É ammesso il frazionamento: − trimestrale. con l’aumento del 4% − semestrale. ridotto del 40%. ridotto del 34%. escluso il premio aggiuntivo in base al numero dei posti. 16) Rischi di durata inferiore a un anno Per garanzia limitata a un periodo di 6 mesi consecutivi. il corrispondente premio dei natanti di pari tonnellaggio e potenza fiscale del motore.Parte II: TARIFFA «NATANTI» NORME RELATIVE AL SETTORE II 13) Definizioni Il presente settore disciplina le assicurazioni di natanti e imbarcazioni fino a 25 tonnellate di stazza lorda adibiti al servizio pubblico di trasporto di persone. considerando il tonnellaggio di dislocamento equivalente a quello di stazza lorda. con l’aumento del 5% − quadrimestrale. 18) Danni a cose e animali di terzi Per estendere l’assicurazione ai danni a cose e animali di terzi deve essere applicato un aumento del 100% sul premio di tariffa.00.

2°comma del Codice delle assicurazioni private. 20) Danni a cose e animali di terzi e danni a cose di terzi trasportati Per estendere l’assicurazione ai danni a cose e animali di terzi. e sugli eventuali soprapremi. secondo i criteri di cui all’art. 22) Aziende municipalizzate di trasporto L’assicurazione dei rischi di cui sopra è riservata alla Direzione. 35. devono essere applicati entrambi gli aumenti di premio di cui alle norme 18 e 19.Parte II: TARIFFA «NATANTI» 19) Danni a cose di terzi trasportati Per estendere l’assicurazione ai danni agli indumenti e oggetti di comune uso personale dei terzi trasportati deve essere applicato un aumento del 25% sul premio aggiuntivo per ogni posto previsto in tariffa. Norme relative al settore II 5 . che procederà alla tariffazione di volta in volta. nonché agli indumenti e oggetti di comune uso personale dei terzi trasportati. compreso il premio aggiuntivo in base al numero dei posti. 21) Aliscafi Si applica un soprapremio del 50% sui premi di tariffa.

n.000. 06.000.00 per cose e animali 6 . Lgs.2007.000.00 per sinistro € 5.000.11.00 per persona € 1. 198 IN VIGORE DAL 11.06.000.000.Parte II: TARIFFA «NATANTI» Allegato “A” TABELLA DEI MASSIMALI MINIMI PREVISTI DAL D.2012 TIPO DI NATANTE E USO RELATIVO Tutti i natanti di tutti gli usi MASSIMALI MINIMI € 6.