Está en la página 1de 3

“Il Signore degli Anelli”

di J.R.R. Tolkien
***
In origine tre anelli del potere furono dati ai re degli elfi, sette ai principi dei nani e nove agli
uomini in modo che le differenti razze potessero coesistere in armonia, ma l’oscuro signore di
Mordor, Sauron, forgiò in segreto tra le fiamme del monte Fato un altro anello, più potente di
tutti gli altri, “un anello per l’Oscuro sire chiuso nella reggia tetra nella terra di Mordor, dove
l’ombra scende. Un Anello per domarli, un anello per trovarli, un anello per ghermirli e nel buio
incatenarli, nella terra di Mordor, dove l’ombra cupa scende”.
Servendosi del potere del sigillo da lui creato, Sauron radunò a sé un immenso esercito di oscure
creature ed una prima guerra per la conquista del potere venne mossa contro uomini ed elfi. I
due popoli combatterono valorosamente fianco a fianco, ma troppo grande era l’esercito che gli si
opponeva ed indistruttibile il potere dell’anello che li guidava. Quando ormai le speranze stavano
per svanire Isildur, principe degli uomini, riuscì ad impossessarsi dell’anello e a distruggere
l’oscuro signore grazie alla spada Narsil, che però si ridusse in frantumi.
Tuttavia la mente di Isildur venne soggiogata dal potere dell’anello e si rifiutò di distruggerlo
nell’unico modo possibile: rigettarlo nel fiume di lava del monte Fato, ma durante il viaggio il
principe degli uomini subì un’imboscata e l’amuleto andò perduto.
Molti anni passarono prima che venne ritrovato dall’hobbit Smeagol, che ben presto fu ridotto a
umile servo e schiavo del “tesoro” e trasformato in una spregevole creatura delle tenebre
soprannominata Gollum. Nel frattempo lo spirito di Sauron stava riprendendo forza ed il legame
con l’anello si andava ristabilendo, ma questo finì nelle mani di Bilbo Baggins (un piccolo
hobbit), che lo sottrasse a Gollum durante uno dei suoi viaggi, e poi di suo nipote Frodo.
Fu in una delle sue visite al suo amico Bilbo che lo stregone buono Gandalf vide l’anello, lo
riconobbe immediatamente e insieme a Elrond e al gran consiglio di Gran burrone giunsero alla
conclusione che l’anello doveva essere distrutto.
Così ebbe inizio il viaggio della compagnia dell’anello verso la terra di Mordor, un viaggio verso
l’epicentro del pericolo, verso la principale sede del male e del signore oscuro.
Intanto le guerre incombevano in tutta la terra di mezzo, uomini, elfi e nani di nuovo uniti per
combattere il male, ma era una guerra ad armi impari perché l’esercito di Sauron, che aveva
evocato i nove cavalieri neri Nazgul, era troppo forte. L’unica speranza risiedeva nella
distruzione dell’anello, missione affidata a Frodo, un piccolo e giovane hobbit della Contea. Il
destino del mondo intero nelle mani di un essere così apparentemente debole ed effimero, con
tutti i suoi dubbi, paure e insicurezze, ma con una determinazione ed una purezza d’animo fuori
dal comune.
Frodo però non sarà solo, potrà contare sull’inseparabile amico Sam che gli sarà vicino fino
all’ultimo, gli altri due simpatici hobbit: Pipino e Merry, il leggendario stregone Gandalf, il nano
Gimli, l’elfo Legolas, Boromir figlio di Denethor sovrintendente di Gondor e infine Aragorn,
erede di Isildur, per il quale la spada Narsil verrà riforgiata sotto il nome di Anduril.
Spetta a loro il compito di accompagnare Frodo nella terra di Mordor, ma anche quello di
riunire tutti i popoli per contrastare l’esercito di Sauron.
Il libro capolavoro del maestro Tolkien, nato il 3 gennaio 1892 in Sudafrica, da genitori inglesi.
Massimo studioso di letteratura medievale inglese, insegnò letteratura anglosassone ad Oxford.
Morì a Bournemouth il 2 settembre 1973. Tra le sue opere ricordiamo: Il Silmarillion, Lo Hobbit,
Il cacciatore di draghi, Racconti ritrovati, Racconti perduti.

Il signore degli anelli si svolge nella Terra di mezzo. un mondo concepito e generato dalla fervida fantasia dell’autore.funkool. La brama per il potere. Un racconto al di fuori del tempo che ripropone sotto forma di romanzo epico l’eterna lotta tra bene e male.org Tutti i diritti riservati . Solo due categorie di persone possono giudicare negativamente Il signore degli anelli: chi si è arreso dopo i primi capitoli e chi non è riuscito a farsi trasportare dalla fantasia nel fantastico mondo descritto da Tolkien e a provare il terrore di trovarsi faccia a faccia con un mostruoso Balrog nelle miniere di Moria o l’èstasi di incrociare lo sguardo con l’eterea dama di Lòrien. Contatto: alexp3@aliceposta.Vietata la riproduzione anche parziale .altervista. ma così dettagliato fin nei minimi particolari che risulta difficile credere sia frutto esclusivo dell’immaginazione. l'invidia ma anche l'amicizia. l'eroismo: sono tutti concetti che riassumono la natura umana e che caratterizzano i personaggi di questo libro.it © Copyright 2005 www. Voto: 9. la debolezza dell'uomo.5 A cura di AlexP3. la solidarietà.