Está en la página 1de 22

Azienda Ospedaliero Universitaria

San Giovanni Battista - Molinette - Torino


Direzione Sanitaria

PROGETTO SPERIMENTALE DI RADIOLOGIA


DOMICILIARE DELLA REGIONE PIEMONTE

Aquileia (Ud), 9 Maggio 2009 Arcangelo Panzica


Continuità assistenziale


WHO: “la continuità delle cure quale
indicatore del funzionamento del Servizio
Sanitario”


JCAHO: “la continuità delle cure
quale elemento della qualità
dell'assistenza”
Continuità assistenziale

Integrazione tra l'Ospedale, Servizi Distrettuali, MMG, PLS

Definizione di percorsi assistenziali

Organizzazione nella piena espressione dei bisogni del


Paziente.
Continuità assistenziale ospedale-
territorio

“… Rispetto al ruolo specifico delle tecnologie innovative (…)

monitorare le condizioni di non autosufficienza, in particolare degli


anziani con malattie croniche...

potenziare il sistema delle cure domiciliari, favorendo il mantenimento


dei soggetti nel proprio contesto abitativo e sociale..”

Piano Sanitario Regione Piemonte 2007-2010


il Progetto

Valutare la possibilità di realizzare un servizio territoriale


pubblico di radiologia domiciliare a favore di persone
anziane, disabili o le cui condizioni di salute non
permettono il trasporto in una struttura ospedaliera
Metodi
Fase sperimentale: 1 giugno 2008 – 31 maggio 2009

Fase sperimentale territorio : 1 giu>31 dic 2009

Sostenibilità
Affidabilità
Validità delle attività svolte
Popolazione campione/Destinatari

POPOLAZIONE: gruppo 1 POPOLAZIONE: gruppo 2


non randomizzato randomizzato 1:1

A: pazienti provenienti Pazienti ricoverati in regime di


dall’ISTITUTO DI RIPOSO PER LA ospedalizzazione a domicilio.
VECCHIAIA di Torino, ai quali Esame eseguito a
l’esame radiologico verrà effettuato domicilio/ospedale.
presso la casa di riposo stessa

B: pazienti della CASA GERIATRICA


CARLO ALBERTO di Torino ai quali
l’esame radiologico verrà eseguito
presso i servizi di Radiologia
dell’AOU Molinette
Tecnologie

Veicolo Fiat Doblò NaturalPower


Tecnologie

Allestimento

Sistema Computed Radiography POC 260 Carestream


Tecnologie

Allestimento

Sistema Computed Radiography POC 260 Carestream


Tecnologie

Sistema
portatile Radiogeno ( Pacioni & C.)

• 100 kVp - 60mA


Indagini Radiografiche Eseguibili

• Torace
• Estremità superiori e
cingolo scapolare
• Arto inferiore ed anca
• Rachide cervicale (LL)
• Bacino*
• Addome*
Indicazioni e Appropriatezza

• Valutazione Medica in
accettazione e refertazione

• Valutazione Tecnica in
accettazione ed in loco
Giustificazione

• Disabilità

• Grave obesità

• Patologie in fase acuta

• Disturbi del comportamento

• Allettamento di lunga durata

• Barriere architettoniche *
Vantaggi

• Sociali

• Logistici

• Economici

• Relazionali
Risultati in itinere

Ad oggi 130 prestazioni a domicilio (85% Rx Torace)


Valutazione/Miglioramento
risultati iconografici
• Valutazione Tecnica e registrazione
parametri espositivi

• Valutazione comparativa di un campione


20+20, validità diagnostica
Risultati in itinere
Radioprotezione

Nessun rischio di irradiazione


indebita del personale non
professionalmente esposto.

(Test del Servizio di Fisica Sanitaria della A.O.U. San


G.Battista)
2ª fase sperimentale: Territorio

- Bassa Valle di Susa

- Distretto Alba-Bra (ASL CN2)


2ª fase sperimentale: Territorio
da N.Moretti
“Caro diario”

radiologiadomiciliare@molinette.piemonte.it