Está en la página 1de 4

TABELLA I – RAIMONDO DI SANGRO

Colonia egizia a Neapolis nella zona dell’attuale Piazza Nilo –probabile Tempio di Iside nella zona di Piazza Nilo e collegamento con centri ermeticopitagorici italici

Società Rosa+Croce di Napoli non meglio specificata (Brunelli )

La Loggia della Perfetta Unione di Napoli - di essa fa parte il Di Sangro sec. De Pascale La famiglia dei De Sangro e dei Conti dei Marsi – Torremaggiore le terre della Daunia

Ermetisti e alchimisti del ‘600 a Napoli quali Giordano Bruno, Tommaso Campanella, Giovan Battista Della Porta e il Marchese Francesco Maria Santinelli

Forse cabalisti quali il livornese Giuseppe Athias

PRINCIPE RAIMONDO DI SANGRO DI SAN SEVERO (1710-1771)

Discepolo sconosciuto maestro di Pasquale de Servis (Izar) e Domenico Bocchini maestro di Filippo Lebano

?
Luigi e Francesco Principi d’Aquino di Caramanico cugini di Raimondo de Sangro Giustiniano Lebano Pasquale de Servis Orazio de Attellis Giuseppe Balsamo Conte di Cagliostro

Barone Tschoudy Etoile Flamboyante o Ordine dei Philosophi Incogniti

RITO DI MISRAÏM FRANCESE
dei fratelli Bèdarride

ORDINE OSIRIDEO EGIZIO

RITO DI MISRAÏM ITALICO
o almeno introduzione nella Misraïm della Scala di Napoli (Arcana Arcanorum)
1

FRATELLANZA TERAPEUTICA DI MIRIAM

CAILLET (pagg. Venezia Napoli. quindi di per sé non ha in realtà legami con l’Egitto se non come fonte di sapienza quale era considerata dopo la pubblicazione del Corpus hermeticum Primi segnali di interesse verso l’Egitto come fonte di sapienza e di iniziazione sono: 1727 Ramsay “I viaggi di Ciro” 1731 Terrason “Sethos” CONCLUSIONI: 1758 Pernety pubblica” Le favole egiziane e greche rivelate” e nel 1779 fonda un circolo di alchimisti prima a Berlino poi a Avignone 1767 Kopper e Hymmen fondano a Berlino l’Ordine reale degli Architetti Africani e nel 1770 pubblicano il romanzo iniziatico “Crata Repoa” 1778 Cagliostro fonda logge di Rito Egiziano in Francia 1784 fonda la Loggia Madre La Saggezza Trionfante a Lione 1785 sempre a Lione Alliette fonda il Rito dei Perfetti Iniziati d’Egitto ispirato all’Ordine degli Architetti Africani Altri Riti minori di ispirazione egiziana sono: l’Ordine Sacro dei Sapienti Parigi 1801 Rito dei Magi veramente Asiatici 1807 Italia: non sono accertate presenze del Rito di Misraim a Milano. 77 – 92) La Massoneria nasce dalle corporazioni muratorie. le prime notizie storicamente accertate: 1811 Loggia La Concordia di Lanciano 1813 Napoli: patente per stabilire il Rito a Roma (ma tutti i personaggi nominati sono francesi e non italiani) “Gli elementi ad oggi conosciuti rendono come ipotesi più probabile che il Rito di Misraïm sia nato in Italia al più tardi nel 1810 con un sistema di 77 gradi portati a 90 tra il 1811 e il 1813” 2 .TABELLA II – LE ORIGINI DELLA MASSONERIA EGIZIA SEC. Puglia e Abruzzo nonché nelle Isole Ionie prima del 1810.

V pag. 28) Cagliostro in Francia fonda a Lione il Rito Egiziano che per Marc Bedarride è un’alterazione dei primi gradi ricevuti da Cagliostro in Egitto (V pag. 42-43) in Francia i Bedarride fondano nel 1814 la Misraïm a Parigi probabile influenza sulla nascita del Misraïm francese degli Illuminati di Avignone del benedettino Pernetty. 41) La famiglia Bedarride: il padre Gad è iniziato nel 1771 ad Avignone da Carosse e al Misraïm nel 1782 da Ananiah e poi riceve a Napoli il 90° dal Gran Maestro Palombo (V pag. forse si tratta invece del Rito Adonhiramita che si dice fondato dal barone Tschoudy discepolo di Raimondo di Sangro (V pag. 44-45) a Zante nel 1782 Parenti è iniziato come 66° e porta il manoscritto degli Arcana Arcanorum (V pag. diventa 90° a Napoli e a Milano riceve da Cerbes il titolo di Gran Conservatore (V pagg. 28 e 41-46) Il Rito di Misraïm è fondato secondo la storia ufficiale a Venezia nel 1801 dal Filalete Abraham. 24 n. 41) QUINDI IL RITO DI MISRAÏM ESISTE PRIMA IN ITALIA E DA’ LA PATENTE A QUELLO FRANCESE DEI BÈDARRIDE IL RITUALE EGIZIANO DI CAGLIOSTRO PASSA NELLA MISRAÏM DA CUI VIENE ADOTTATO E TUTT’ORA VIENE ADOPERATO PRESSO IL SANTUARIO AD ADRIATICO (LABOURÈ) 3 .3) Cagliostro è a Malta nel 1766 dove entra nella Loggia Discrezione e Armonia cui appartiene il Cavaliere D’Aquino e vi torna nel 1775 ma nel 1767 tornato a Napoli porta i rituali della Loggia e vi aggiunge con Althotas o con D’Aquino i tre gradi dell’Arcana Arcanorum (V pag.TABELLA III – LE ORIGINI DEL RITO DI MISRAÏM SEC. 26) a Bruxelles ? (dove il Rito fu istituito nel 1817 . forse il conte Tassoni ma già esisteva una Loggia a Zante dal 1782 e a Venezia dal 1796 (V pagg. 2). 41) Marc nel 1811 è 77° della Misraïm e firma un brevetto a Clavel alla Loggia La Concordia in Abruzzo (V pag. 46 n. VENTURA (pagg. 24) per poi essere iniziato come Martinista a Lione (V pag.

de Servis e il marchese Orazio de Attellis creano il Grande Oriente Egizio espressione dell’Ordine Osirideo Egizio (Introvigne dice invece Bocchini e Attellis creatori dell’Ordine Osirideo Egizio posto sotto la protezione del Grande Oriente Egizio) L’Ordine Osirideo Egizio ammette due Riti: il Rito Egiziano Antico e il Rito Egiziano Massonico Modificato (pag. quest’ultimo particolarmente addentro nella conoscenza del magnetismo (pagg.In Piemonte: conte Livio Zambeccari di Bologna. forse membro della “Società dei Raggi o Platonica” attiva nei moti rivoluzionari . 24 – 28) 4 . 2 e 40) – la famiglia Caetani è più volte imparentata con i De Sangro (la madre di Raimondo era una Caetani) Tra gli altri fondatori si ritiene vi fossero il marchese Giuseppe Gallone principe di Moliterno e Crescenzo Ascione. 21) Alla morte di Lebano forse subentra come Gran Maestro dell’Ordine Osirideo Leone Caetani duca di Sermoneta.TABELLA IV – ORDINE OSIRIDEO EGIZIO E FRATELLANZA DI MIRIAM Lo Monaco pagg.in Francia: un circolo di marinisti napoletani esuli e collegati ad Eliphas Levi e in contatto con una Società Magnetica di Avignone tra di loro Nicola Spedalieri e Pasquale de Servis Domenico Bocchini fu indirettamente maestro di Lebano tramite il padre Filippo Lebano Pasquale de Servis: discepolo tramite il Bocchini della linea proveniente da Raimondo di Sangro attraverso il figlio Vincenzo ed i cugini Luigi e Francesco d’Aquino di Caramanico Ciro Formisano allievo di de Servis e discepolo di Lebano. il quale è forse da identificarsi con “Ottaviano”(pagg. 2-16 e 21-28 Giustiniano Lebano: fuggito da Napoli per i moti carbonari prende contatti con altri fuoruscit: . appartenente all’Ordine Osirideo e affiliato al Rito Egiziano Antico (pag. 21 nota 37) Fondatore della Fraternità Terapeutica di Miriam come espressione esterna dell’Ordine Egizio Intorno al 1860 Lebano.

Intereses relacionados