Está en la página 1de 29

Prof.

ssa Adriana Gil

fare – faccia. togliere – tolga. tenere – tenga. volere .  -are: -ere/-ire: parli. mettano  eccezioni: essere – sia. uscire – esca. andare – vada.voglia . dire – dica. mettiate. parliate. avere – abbia. mettiamo. bere – beva. parlino metta. scegliere – scelga. rimanere – rimanga. parli. salire – salga. venire – venga. metta. sapere – sappia. dare – dia. parliamo. parli. potere – possa. dovere – debba. metta. stare – stia.

      (io) abbia parlato (tu) abbia conosciuto (lui/lei) abbia finito (noi) abbiamo chiuso (voi) abbiate messo (loro) abbiano preso       (io) sia andato/a (tu) sia sceso/a (lui/lei) sia uscito/a (noi) siamo rimasti/e (voi) siate stati/e (loro) siano tornati/e .

stare – stessi. tornassi. – dicessi. avessi. finissero bere – bevessi. avesse. finissi. finisse.traducessi  . tornasse. fare – facessi. avessero finissi. avessimo. dare – dessi. tornaste. finissimo. tornassero avessi. aveste. tradurre . finiste. tornassimo.  -are: -ere:  -ire: eccezioni: dire tornassi.

      (io) avessi mangiato (tu) avessi bevuto (lui/lei) avesse dato (noi) avessimo aperto (voi) aveste visto (loro) avessero chiesto       (io) fossi restato/a (tu) fossi riuscito/a (lui/lei) fosse partito/a (noi) fossimo venuti/e (voi) foste arrivati/e (loro) fossero stati/e .

 CON VERBI + CHE secondo la concordanza dei tempi del congiuntivo CON CONGIUNZIONI E LOCUZIONI  .

 verbi che esprimono: soggettività. . stati d animo ecc. attesa. possibilità. probabilità. augurio. dubbio. incertezza. volontà. opinione. desiderio. necessità. timore. speranza.

pensare dubitare temere non veder l´ora temere credere sospettare proibire pretendere piacere ritenere immaginare aspettare obbligare desiderare supporre volere permettere sperare vergognarsi .

sembra pare occorre basta importa conviene accade succede capita .

è possibile è opportuno è giusto è probabile è utile è importante è incerto è difficile è meglio è bene è strano è peggio è tempo è una vergogna è tradizione è ora è un caso è abitudine è legge .

affinché/perché  benché/sebbene/nonostante  se . purché  come se  senza che/tranne che/a meno che  prima che  in modo tale che  .

Azione del predicato subordinato Anteriorità Azione del predicato principale Contemporaneità Posteriorità .

Modo Congiuntivo Congiuntivo Passato Presente/ Futuro Congiuntivo Presente Futuro Congiuntivo Presente .

Modo Congiuntivo sia venuto Non so/sapró se Mario venga Verrà venga .

Modo Congiuntivo Congiuntivo Trapassato Passato Congiuntivo Imperfetto Condizionale Passato Congiuntivo Imperfetto .

Modo Congiuntivo fosse venuto Non sapevo se Mario venisse sarebbe venuto venisse .

 Indica qual è il rapporto temporale tra la principale e la subordinata: spero che tu sia andata dal dottore.  anteriorità  contemporaneità  posteriorità .

 Indica qual è il rapporto temporale tra la principale e la subordinata: temevo che Luca si sarebbe offeso.  anteriorità  contemporaneità  posteriorità .

 anteriorità  contemporaneità  posteriorità . Indica qual è il rapporto temporale tra la principale e la subordinata: non mi aspettavo che lui si comportasse così.

 anteriotità  contemporaneità  posteriorità . Indica qual è il rapporto temporale tra la principale e la subordinata: non credo che loro vengano con noi.

 anteriorità  contemporaneità  posteriorità . Indica qual è il rapporto temporale tra la principale e la subordinata: speravamo che Marco si fosse comportato bene.

 Credevo che i miei amici andavano al cinema. .  Credevo che i miei amici andassero al cinema. In quale delle seguenti frasi la subordinata è contemporanea alla principale?  Credevo che i miei amici fossero andati al cinema.

 Penso che Natalia impari presto l'italiano. . In quale delle seguenti frasi la subordinata è posteriore alla principale?  Penso che Natalia abbia imparato presto l'italiano.  Penso che Natalia imparerà presto l'italiano.

 Temevo che tu partissi senza salutarmi.  Temevo che tu fossi partito senza salutarmi. In quale delle seguenti frasi la subordinata è anteriore alla principale?  Temevo che tu saresti partito senza salutarmi. .

 Credevo che quel bambino stava male.  Credevo che quel bambino fosse stato male. In quale delle seguenti frasi la subordinata è contemporanea alla principale?  Credevo che quel bambino stesse male. .

.  Pensavo che mi avresti portato un regalo.  Pensavo che mi portassi un regalo. In quale delle seguenti frasi la subordinata è posteriore alla principale?  Pensavo che mi avessi portato un regalo.

Credo che Paolo (telefonarmi...posteriorità) .......... 2......................... .....Credevo che Laura (partire-posteriorità) ......... del suo meglio.. 4. 3.........la prossima settimana... ancora in Italia.............................Speravo che loro (trovarsi-contemporaneità) . . .........Penso che lui (fare-anteriorità) ............................... nei prossimi giorni..1........

........................Immagino che lui (essere-contemporaneità) ....................Non voglio che tu (uscire-contemporaneità) ..Credo che Luca non (capire-anteriorità) . ........ il mese prossimo.......................................... 10... a fare i compiti.......... 9....... aiutarmi.....      5.............. sicuro di quello che dice....... 7........ 6....Pensavo che tua sorella (aiutarti-anteriorità) ................ la tua domanda.....Credevo che tu (potere-contemporaneità) ..da solo............... 8...Non sapevo che Natalia (sposarsi-posteriorità) ....