DayDreamer Magazine - Speciale

La paura del rifiuto fa parte del gioco dell’amore

n questo nuovo approfondimento, in cui cerchiamo di estrapolare un tema per riflettere sulle dinamiche dell’amore, voglio soffermarmi sul personaggio di Leyla e, in particolare,. Tale paura ha, ovviamente, intensità variabili, legate alle caratteristiche di colui o colei verso cui dirigiamo la nostra attenzione, al contesto in cui la situazione si svolge, alla nostra particolare personalità, educazione, filosofia. . Ognuno di questi freni, per Leyla, come per chi vive situazioni similari, ha però una serie di comuni denominatori su cui è possibile operare. Il primo è, ovviamente, la mancanza di fiducia in sé, quel sentimento capace di amplificare (o limitare) le nostre reali qualità fisiche e mentali, trasformandoci ai nostri occhi e (come suggeriscono diverse ricerche) agli occhi degli altri. Insomma, la sicurezza di sé, senza scendere in discorsi popolari come la “legge dell’attrazione”, è un potente strumento in mancanza del quale, per contrappasso, anche le nostre migliori qualità sbiadiscono. Il secondo elemento è, invece, più concettuale, filosofico. Si tratta della capacità di vivere, con serena giocosità, le questioni dell’amore. Imparare a vederne il bellissimo e articolato, complesso, avvincente, contraddittorio gioco che incarna per rispondere alle più basiche necessità di riproduzione tipiche di ogni vivente. , ossia l’avvicinarci all’altro con cautela fino al punto di non avere più la paura del rifiuto.

Estás leyendo una vista previa, regístrate para leer más.

Más de DayDreamer Magazine - Speciale

DayDreamer Magazine - Speciale1 min. leídos
Le Nuove Location Di DayDreamer
Can e Sanem a un anno dal loro addio si incrociano nel cinema di un piccolo paese. La scena del loro incontro fugace è ambientata in un cinema di Tuzla, colorato comune in provincia di Istanbul che è situato verso la parte più asiatica della città. L
DayDreamer Magazine - Speciale5 min. leídos
ANNA CUGINI «Mevkibe È Forte Come Anna Magnani»
Una donna colorata, tenace, piena di vita e di passione. Proprio come la più sanguigna Anna Magnani del Neorealismo italiano. Anna Cugini sente di avere tante cose in comune con Mevkibe, che doppia in DayDreamer – Le ali del sogno. «È generosa, accog
DayDreamer Magazine - Speciale1 min. leídosPerforming Arts
Albatros In (quasi) Tutte Le Lingue Del Mondo
• La serie è stata venduta anche in Bosnia, Macedonia e Georgia alla fine del 2020• Tutti i titoli, nelle diverse lingue, fanno riferimento all’Albatros, all’amore e ai sogni• In Polonia la serie non è stata sottoposta a un vero e proprio doppiaggio,